«Sofort kommen, um die Symphonie zu dirigierent!». «Venga immediatamente a dirigere la Sinfonia!» gli aveva telegrafato Wagner a Parigi. Engelbert Humperdinck arriva a Venezia all’alba, sotto un cielo ancora stellato. Naviga il Canal Grande e prende alloggio all’Hotel San Marco dove può finalmente riposare. Poi, intorno le 12, è a Palazzo Vendramin a colazione con Wagner. Cosima annota nel Tagebuch: «È arrivato il signor Humperdinck, R. gli spiega alcune cose». Quali “cose”? Il posto di direttore artistico del Liceo Musicale era vacante per la morte improvvisa di Fortunato Magi, primo direttore artistico del Benedetto Marcello che, per statuto, ricopre anche l’insegnamento di armonia e contrappunto. Sebbene l’insegnamento dell’arte della direzione orchestrale all’epoca non fosse ancora istituita Magi, che aveva svolto anche l’attività di direttore d’orchestra e di M° concertatore al Teatro La Fenice, ne aveva con lungimiranza affiancato la disciplina alla didattica musicale del Liceo. La difficile ricerca di un direttore artistico era quindi posta tra le priorità dal Consiglio di Amministrazione al quale, in quei giorni, Contin chiedeva di pronunciarsi con urgenza. A Wagner la circostanza appare congeniale al suo protégé senza ancora una occupazione fissa … ».

app-store-download-appdocumentary2 android-logo