Oppresso dai debiti, dal tempo inclemente e dalle crisi depressive, Wagner accoglie il consiglio dei medici che lo invitano a cambiare clima e, nel gennaio del 1880, parte insieme a famiglia e servitù per un nuovo e prolungato soggiorno in Italia, che trascorrerà in larga parte a Villa D’Angri, sulla splendida collina di Posillipo affacciata sul Golfo di Napoli.

In estate risale la Penisola e, dopo avere sostato in diverse località, il 4 ottobre raggiunge Venezia, dove soggiorna per alcuni giorni a Palazzo Contarini. Il 16 ottobre riceve una «meravigliosa» lettera dal direttore amministrativo di Corte von Bürkel, annota Cosima «I nostri affari sono in ordine, il Parsifal si fa!». Ludovico di Baviera gli aveva concesso l’orchestra e il coro dell’Hofteater di Monaco. Rientrato a Bayreuth, riprenderà a lavorare intensamente all’orchestrazione del Parsifal annunciandone, seppur a partitura non ancora completata, la messa in scena al Festival del 1882 … ».

app-store-download-appdocumentary2 android-logo